Benvenuti su GranTourItalia, il portale dedicato all'Italia. Il sito è in fase di avviamento, quindi non completo di funzionalità, informazioni, testi e servizi.
Seguici sui social:

Il museo nazionale archeologico di Crotone e le sue collezioni

Per chi si dovesse trovare di passaggio nella città di Crotone ed è amante dell'arte e della storia in generale, può visitare le collezioni che si trovano presso il museo nazionale archeologico di Crotone.

Museo nazionale archeologico di Crotone
Museo Nazionale Archeologico di Crotone - Foto Wikipedia

Per chi vuole conoscere la vita e la cultura nella Magna Grecia

Grazie al materiale presente e al valore culturale e storico delle opere presenti al suo interno, il museo della città di Crotone è considerato uno dei più importanti della regione calabrese. Le opere più rappresentative che si possono visitare sono quelle del santuario di Hera Lacinia al quale appartengono molti reperti in oro e bronzo che sono disposti in una sezione apposita, inoltre è possibile ammirare altri numerosi reperti  appartenenti a varie epoche storiche, che vanno dalla preistoria fino all'età romana e greca.
Nelle sale riservate all'età preistorica, si trovano moltissimi oggetti dell'epoca, come utensili in ossidiana o vecchie asce realizzate in pietra, mentre nell'età del ferro i reperti più importanti da visionare sono sicuramente le brocche dal becco ricurvo.

Dell'età del bronzo sono esposte due asce, una di queste è decorata in modo particolare con il bulino e sono considerate dagli esperti due reperti molto importanti, sia per la loro rarità che per le forme uniche. Sono presenti anche due askos bronzeo a forma di sirena, anche queste di una rarità unica, considerando che ne esistono solo tre al mondo, due dei quali presenti proprio presso il museo nazionale archeologico di Crotone. Per chi fosse interessato a visitarlo deve recarsi in Via Risorgimento che si trova proprio nel cuore della città di Crotone, nelle vicinanze del castello di Carlo V, situato nel centro storico.

I prezzi dei biglietti sono abbastanza contenuti e vanno da 2 euro per il prezzo intero e 1 euro per quello ridotto, mentre per gli under 18 e gli over 65, l'ingresso è gratuito.

Il Tesoro di Hera

L'ambiente più affascinante e suggestivo è quello che contiene il prezioso Tesoro di Hera, costituito dai ricchi doni offerti dai fedeli all'edificio di culto più antico sinora rintracciato: sono monili o altri manufatti in bronzo, argento e oro, riccamente lavorati e decorati. Tra questi spicca un meraviglioso diadema in lamina d'oro, simbolo del museo, che ornava il simulacro della dea.

Tags: